Sono tornati in auge negli ultimi anni, dopo aver vissuto un periodo triste, quasi abbandonati dalla comunità dei tatuati, ma oggi hanno davvero riconquistato le luci della ribalta e sono tra i più richiesti negli studi dei tatuatori di mezzo mondo: stiamo parlando dei cosiddetti tatuaggi Old School, ossia “vecchia scuola”, e ora andremo a scoprire cosa sono e perché vengono chiamati in questo modo così curioso.

I tatuaggi old school non sono affatto antiquati o appartenenti a un’epoca diversa dell’arte del tatuaggio, anzi sono assai moderni e, come anticipato, decisamente apprezzati dai tatuati di tutte le età; sono definiti “vecchia scuola” perché si ispirano e rivisitano i motivi delle origini dei tattoos nel mondo occidentale, quindi quelli a tema nautico-marinaresco e quelli della scuola dei bikers (i motociclisti tatuati anni ‘50/’60 in sella a rombanti custom chooper). Ancore, vascelli, pin-up, rondini, aquile e rose dei venti da una parte, e cuori, rose, motori, pistoni e teschi dall’altra, tutti disegnati secondo uno stile inconfondibile, nato negli Stati Unitie precisamente negli ambienti della leggendaria Marina a stelle e strisce.

Lo stile Old School riproduce sempre oggetti del mondo reale e lo fa in maniera stilizzata, scegliendo tratti spessi e ben definiti, armoniosi nel loro insieme, non facendo praticamente mai uso di sfumature e ombre. I colori risultano accesi, ma la tavolozza è limitata ai principali, perché il colpo d’occhio deve essere netto e si deve subito riconoscere che “quello è proprio un tattoo old school.

L’inventore di questo stile che, nato negli USA, è poi divenuto un successo enorme in tutto l’Occidente, è il mitico Sailor Jerry (nome d’arte di Norman Keith Collins), un californiano che apprese l’arte del tatuaggio durante un soggiorno in Alaska, poi si arruolò in Marina e lì scoprì i tatuaggi di stile marinaro, e gli piacquero così tanto che li rivisitò a modo suo e da lì nacque lo stile Old School che conosciamo oggi, imitato e seguito da migliaia di artisti tatuatori

[www.tattoodefender.com]